Iscrizione Newsletters




Code: catchme refresh

Area riservata





Benvenuto in sito Comunità Tibetana in Italia
VIII MARCIA INTERNAZIONALE PER LA LIBERTA' PDF Stampa E-mail

VIII MARCIA INTERNAZIONALE PER LA LIBERTA'

DELLE MINORANZE E DEI POPOLI OPPRESSI


ROMA - PARIGI SABATO 10 OTTOBRE, 2015 ORE 16


L’Associazione di cultura liberale SOCIETÀ LIBERA e le COMUNITÀ DELLE MINORANZE E DEI POPOLI OPPRESSI in esilio promuovono in contemporanea a Parigi e a Roma l’8° MARCIA INTERNAZIONALE PER LA LIBERTÀ.

Nel mondo non vi sarà stabilità fin quando assetti politici, unità territoriali ed identità dei Popoli saranno imposti. La Libertà, intesa come diritto fondamentale della Persona e come autodeterminazione dei Popoli, non è d'ostacolo alla stabilità internazionale, anzi ne è il

presupposto.

Individui e Popoli, liberi di perseguire le proprie aspirazioni e la propria felicità, si riconosceranno così nell’appartenenza ai propri Paesi, contribuendo ad una maggiore coesione sociale oltre che alla salvaguardia della propria identità.

A fronte della privazione delle libertà fondamentali, di cui soffrono centinaia di milioni di persone, non vogliamo restare immobili, l'Europa deve mobilitarsi ponendo la difesa dei Diritti Umani come priorità nei rapporti internazionali, sia di natura politica che commerciale. Le genti d'Europa non possono ignorare che salvaguardando la libertà di tutti difendono anche la propria libertà.

Con questi convincimenti marceremo silenziosamente a Parigi e a Roma, insieme a Birmani, Cambogiani, Iraniani, Khmer Kampuchea Krom, Kurdi, Laotiani, Siriani, Tibetani, Uyghuri, Vietnamiti.

 

Info: 06.89538799 – 333.2765308

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per Aderire alla Marcia:

WWW.SOCIETALIBERA.ORG

WWW. MARCHFORFREEDOM.INFO

INSIEME A ROMA PER LA LIBERTÀ

 

clicca per scaricare il volantino

VIII MARCIA INTERNAZIONALE PER LA LIBERTA'new!

 
Tibetan exiles celebrate 55th Democracy day PDF Stampa E-mail

Fonte www.phayul.com by Tenzin Dharpo

 

DHARAMSHALA, September 2: Thousands of Tibetan exiles thronged the courtyard of Tsug-la Khang to take part in the celebrations of the 55th Tibetan Democracy day here. Attending as Chief guests were Shri Shanta Kumar, Member of Indian Parliament & Convener, APIPFT, and Smt. Maneka Gandhi, Indian Union Cabinet Minister and other Indian dignitaries.

 

The Tibetan Prime Minister Lobsang Sangay and Speaker of the Tibetan Parliament Penpa Tsering, among other guests were also present at the official celebrations.

 

Much to the delight of the crowd gathered at Tsuklakhang temple here, the weather unusually for the notorious monsoon of Dharamshala behaved as the proceedings of the 55th Tibetan ‘Democracy Day’ progressed with addresses by attending dignitaries punctuated by cultural performances by students and residents.

 

Leggi tutto...
 
Scarica Yarsol_Sheldhon_Pecha 2015 PDF Stampa E-mail

Clicca qui per scaricare in pdf

"Yarsol Sheldon Pecha 2015"

per lunga vita del Sua Santità il XIV Dalai Lama e per la causa tibetana.

 
Ordine del Giorno presentato dal gruppo consiliare “Lista Civica - UN’ALTRA SASSO” sui gravi fatti c PDF Stampa E-mail

Sasso Marconi 23 luglio 2015

Oggetto: Ordine del Giorno presentato dal gruppo consiliare “Lista Civica - UN’ALTRA SASSO” sui gravi fatti che stanno scuotendo il Tibet e l’animo di tutti i tibetani sparsi per il Mondo.

Con la ricorrenza dell’ottantesimo compleanno del Dalai Lama, evento di grande importanza per tutto il popolo tibetano, si sono riaccesi i sentimenti, giusti e motivati, di indipendenza, le rivendicazioni territoriali e la richiesta di libertà per il Tibet.

Come sempre è avvenuto e come indicato dallo stesso Dalai Lama, dalla religione e dalla cultura di questa gente, ognuna di queste manifestazione si è svolta in maniera totalmente pacifica e non violenta.

Leggi tutto...
 
Lettera al Presidente del CONI Dott. Giovanni Malagò PDF Stampa E-mail

Al Presidente del CONI Dott. Giovanni Malagò

 

Gentile Presidente Malagò,

il 31 di luglio si voterà per l’assegnazione dei giochi olimpici invernali del 2022.

Ancora una volta c’è il rischio che i giochi siano assegnati, come nel 2008, alla Cina.

Noi Le chiediamo di votare contro questa assegnazione  alla Repubblica Popolare Cinese per le costanti e gravi violazioni dei diritti umani che questo regime dittatoriale esercita nei confronti della popolazione del Tibet, ma non solo.

Le ricordiamo che negli ultimi anni ben 148 tibetani si sono dati fuoco per protestare contro la politica repressiva della Cina che occupa il Tibet illegalmente dal 1950 e che solo due giorni fa è morto in carcere in circostanze misteriose, dopo 13 anni di detenzione per accuse dichiarate infondate anche da Human Rights Watch, il venerato Lama Tenzin Delek.

 

Leggi tutto...
 
COMUNICATO STAMPA - Il Lama tibetano Tenzin Delek Rinpoche è morto in carcere in circostanze misteri PDF Stampa E-mail

COMUNICATO STAMPA

Il Lama tibetano Tenzin Delek Rinpoche è morto in carcere in circostanze misteriose dopo 13 anni di detenzione. Stava scontando una condanna per l’accusa di essere stato coinvolto in un attentato in un parco pubblico a Chengdu. Aveva 65 anni. Tutte le  organizzazioni per i diritti umani hanno sempre sostenuto come fossero false e pretestuose le accuse contro di lui.


L’organizzazione Students for a Free Tibet ieri a New York ha comunicato che i familiari sono stati informati della morte dell’importante lama nella giornata di domenica.

La polizia della provincia di Sichuan nella Cina sud-occidentale ha confermato la morte, ma ha rifiutato di fornire ulteriori dettagli.

Tenzin Delek è stato arrestato assieme al suo giovane assistente Lobsang Dondhup nel 2002 in relazione ad una esplosione che ha ferito tre persone il 3 aprile 2002 nella città di Chengdu.

 

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 9 di 57

Vorresti sapere di più

Clicca qui

I prossimi appuntamenti

Condividi con

Facebook MySpace Twitter Google Bookmarks RSS Feed